Le classi di imbarco

Per offrire un servizio all’altezza di ogni aspettativa, selezioniamo diverse tipologie di scafi. Vediamo quali.

In quasi venti anni di attività, Water Tribe ha raccolto la fiducia di molti armatori sparsi un po’ per il mondo. Armatori che hanno in dote tutte le barche sulle quali viaggiano i nostri ospiti. Questo perché la professionalità è qualcosa che va dimostrata con i fatti, la serietà, l’impegno e tanta dedizione, anno dopo anno. Un lavoro di relazione che garantisce l’ottimo livello di servizio presso ogni base di imbarco, una cosa che non è poi così scontato trovare.
La stessa professionalità e impegno che viene messa ogni stagione, durante l’organizzazione delle flotte estive, svolte in posti più o meno “comodi” da raggiungere dall’Italia e dove la meteo regala una buona percentuale di giornate soleggiate rispetto ad altre. Scelte fatte anche in base alla qualità e disponibilità degli scafi, secondo i criteri che Water Tribe definisce ogni anno nel periodo invernale, nel momento in cui vengono allocate.
Durante i numerosi sopralluoghi infatti, si scelgono scafi che rientrino in 4 categorie che abbiamo deciso di classificare in: economy, class, prestige e premium.
Queste categorie cambiano in base alle zone di navigazione, perché cambiano anche le disponibilità di barche presso le varie società armatrici con le quali si collabora.
Genericamente dunque, possono essere definite Economy, quelle diciamo meno contemporanee o “rimesse a nuovo”, un po’ più piccole rispetto alle altre della stessa flotta (ma non necessariamente) e con meno servizi/accessori di bordo.
Le Class line, Prestige e Premium invece, sono barche un po’ più recenti e confortevoli, che si differenziano per dimensioni più generose una dall’altra, per la presenza di più o meno bagni in relazione al numero di cabine (questo rapporto potrebbe essere anche 1:1) o della possibilità di avere certi servizi/accessori di bordo che la classe “minore” potrebbe probabilmente non avere.
Tutti gli scafi …di base, sono scelti comunque per avere un giusto confort e sicurezza, che ogni skipper prima della partenza, verificherà e confermerà durante le procedure di check-in, supportato dal proprio fleat leader ed ovviamente, dall’organizzazione di Water Tribe.
Queste differenze cosa comportano? Beh, banalmente una differenza del costo d’imbarco, per permettere a chiunque di poter godere di una vacanza in barca a vela a seconda dei propri gusti e possibilità, contando sempre e comunque sul servizio di supporto di una società come Water Tribe, una delle più importanti in Italia nell’organizzazione di eventi velici di questo tipo.


Aldo Lavezzo.

Blogger www.saidisale.com e skipper Water Tribe.


NEWSLETTER

Inserisci la tua email per rimanere in contatto: